A s.Giuseppe

San Giuseppe, luminoso esempio di vita interiore, prega per noi.

San Giuseppe, che avvolgi di silenzio il tuo lavoro, prega per noi.

San Giuseppe, modello degli umili, prega per noi.

San Giuseppe, patrono dei moribondi, prega per noi

e per gli agonizzanti di questo giorno/notte.

San Giuseppe, ottienimi da Gesù il Suo santo Amore.

Amen

Immagine da mmariamm71 on Instagram

La preghiera di Papa Francesco a s.Giuseppe

Salve,

Custode del Redentore

e sposo della Vergine Maria.

A te Dio affidò il Suo Figlio;

in te Maria ripose la sua fiducia;

con te Cristo diventò uomo.

O beato Giuseppe, mostrati padre anche per noi,

e guidaci nel cammino della vita.

Ottienici grazia,

misericordia e coraggio

e difendici da ogni male.

Amen.

Lettera Apostolica “Patris corde”

Immagine di deus_sanctus su Instagram

Novena alla beata Lucrezia Bellini Eustochio

Il 13 febbraio si ricorda la Beata Lucrezia Bellini Eustochio, monaca benedettina, patrona degli esorcisti.

Novena o Triduo

contro ogni sorta di diaboliche tentazioni, contro le possessioni, le infestazioni, le calunnie, le ingiustizie e le prepotenze:

per ben conoscere le insidie del maligno e ottenere forza per superarle.

  1. O Dio onnipotente, la Beata Lucrezia Bellini nella sua vita di prove e di sofferenze, è stata sempre sostenuta da una grande fede. Fa’ che anche noi abbiamo da riconoscere nella vita del cristiano, le ricchezze che ci offre il Tuo amore.3 Gloria al Padre
  2. O Dio onnipotente, la Beata Lucrezia Bellini offre alla Chiesa l’esempio di come si vince il male e il maligno. Proteggi il Tuo popolo santo, perchè offra al mondo il messaggio dell’amore e della vera pace. 3 Gloria al Padre
  3. O Dio onnipotente, la Beata Lucrezia Bellini mostra di proteggere soprattutto l’unione, la concordia e il vero amore nelle famiglie. Ti chiediamo, per sua intercessione, che nelle nostre famiglie cristiane regnino il perdono e il rispetto reciproco e si cerchino i veri valori della vita. 3 Gloria al Padre
  4. O Dio onnipotente, la Beata Lucrezia Bellini, nella sua giovane vita ha realizzato un capolavoro di santità, vivendo da perfetta monaca benedettina, Ti affidiamo i nostri giovani. In mezzo a tante voci stonate che offre il mondo, sappiano anche ascoltare la Tua voce. 3 Gloria al Padre
  5. O Dio onnipotente, per intercessione della Beata Lucrezia Bellini, concedici prima di tutto un aumento di fede, speranza, carità. La nostra anima sia sempre in pace con Te, così da testimoniare attorno a noi il Tuo amore. 3 Gloria al Padre
  6. O Dio onnipotente ed eterno, vieni anche incontro alle nostre necessità materiali. Per intercessione della Beata Lucrezia Bellini, concedici nella Tua bontà, quelle grazie che ora con tanta fiducia imploriamo. Noi non ci stancheremo mai di ringraziarTi perchè sei buono e misericordioso. 3 Gloria al Padre

Imploriamo infine, o Beata Eustochio, dalla Trinità Santa una benedizione che rassereni il nostro animo e ravvivi in noi la speranza. Niente è impossibile a Dio e tutto Egli dispone per il nostro bene. Ci accompagnino per questo sempre la misericordia del Padre, la forza del Figlio, la consolazione dello Spirito Santo. Amen.

PREGHIERA PER CHIEDERE LA CANONIZZAZIONE DELLA BEATA EUSTOCHIO

Onnipotente eterno Dio, Tu rafforzasti in modo mirabile la Beata Eustochio, perchè potesse combattere e vincere le insidie e i tormenti del maligno. Lei è per noi un luminoso modello di pazienza, di fortezza e di incessante preghiera. Per sua intercessione ascolta le nostre suppliche e concedi le grazie che domandiamo. O Padre, per i suoi meriti e le sue preghiere, concedici, una volta liberati da ogni male che ci affligge, di servirTi con animo fedele e generoso. Per Cristo nostro Signore. Amen. Padre nostro-Ave Mari-Gloria

Se volete approfondire la sua singolare

Vita https://lacasadimiriam.altervista.org/la-casa-di-miriam/possessione-e-santita-la-storia-vera-di-lucrezia-bellini-beata-eustochio/?doing_wp_cron=1612814039.5132529735565185546875

Preghiera a Maria nella pandemia

Maria Immacolata,

mamma nostra cara, siamo immersi in una grande afflizione per il dilagare dell’epidemia e il nostro pensiero corre fiduciosamente a Te.

Invoca per noi dal Signore un intervento della Sua infinita misericordia.

Noi non siamo degni di invocarla perché Dio ci ha messo a disposizione tanta energia e noi l’abbiamo trasformata in bombe.

Dio ci ha dato le mani per soccorrerci

e noi spesso le usiamo per colpire o rubare.

Dio ci ha dato la lingua per benedire

e noi spesso la usiamo per maledire, criticare, calunniare.

Dio ci ha dato la capacità di amare

e noi abbiamo infangato l’amore, trasformandolo in un capriccio volgare ed egoista.

Dio ci ha dato l’intelligenza per leggere con stupore il libro del Creato

e noi spesso usiamo l’intelligenza per aggredire e per provocare le forze della creazione.

Ci puniamo con le nostre stesse mani.

Maria Immacolata, mamma nostra cara, volgi su di noi i Tuoi occhi misericordiosi

e porta al Signore una nostra lacrima di sincero pentimento.

Amen

Cardinal Angelo Comastri

All’Arcangelo Raffaele

” O san Raffaele, grande principe della corte celeste, uno dei sette spiriti che contemplano senza sosta il trono dell’Altissimo, io [dire il proprio nome], in presenza della Santissima Trinità, di Maria Immacolata, nostra Regine e Regina anche dei nove cori degli Angeli, mi consacro a te per essere uno dei tuoi servitori in tutti i giorni della mia vita.

Non passerò mai più un solo giorno senza venerarti e offrirti i miei umili omaggi. Per quanto mi riguarda, contribuirò affinchè anche le altre persone ti onorino per provare l’effetto della tua protezione.

O santo Arcangelo, gradisci la mia offerta e ricevimi tra le file dei tuoi protetti che conoscono per esperienza il valore del tuo patrocinio.

Guida dei viaggiatori, dirigimi durante il pellegrinaggio di questa vita.

Protettore di coloro che si trovano in pericolo, liberami da tutte le insidie che possono minacciare il mio corpo e la mia anima.

Rifugio degli infelici, soccorrimi nella mia indigenza spirituale e fisica. Consolatore degli afflitti, dissipa il dolore che tiene il mio cuore oppresso e il mio spirito nell’angoscia.

Medico dei malati, guarisci le infermità della mia anima e conservami la santità, affinchè la impieghi per servire in modo più fervente il nostro comune Signore.

Protettore delle famiglie, getta sui miei uno sguardo di bontà; fa che i miei familiari e i miei beni sperimentino l’effetto della tua custodia.

Protettore delle anime tentate, liberami da tutte le suggestioni dell’infernale nemico e non permettere che io cada mai nella sua rete.

Benefattore delle anime caritatevoli, per gioire della tua protezione benevola, prendo in tua presenza la decisione di non negare mai il mio aiuto agli altri fratelli, per quanto è possibile alle mie umane risorse.

Accetta la mia umile offerta, o santo arcangelo, e fammi la grazia di gustare, durante tutta la mia vita e al momento della mia morte, gli effetti della tua protezione e della tua assistenza.

Amen.

A s.Luca Evangelista

O Luca,

caro medico,

nei tuoi scritti tu hai dipinto

la tenerezza di Cristo

e la potenza evangelizzante dello Spirito Santo;

tu ci hai consegnato

il racconto della predilezione

del Signore per i piccoli e per i poveri,

per gli ammalati e gli esclusi;

con il canto di Maria,

ai piedi della quale riposi,

in questo tempio a te dedicato,

hai regalato a tutti i popoli

la speranza in un oggi di salvezza!

Concedi al tuo popolo devoto,

di sentire lo sguardo di Cristo

che guarisce i corpi e consola lo spirito

e rendi la Chiesa icona vivente

dei piedi belli del bel pastore che,

raggiungendo il cuore di ogni fratello

recano la buona notizia del Paradiso.

Amen!

Chiesa di san Luca_ Padri Barnabiti Cremona dove sono le reliquie del cranio e avambraccio sinistro dell’Evangelista

Preghiere a s.Filomena

Preghiera per cause urgenti

O mio Gesù, che hai detto “Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto”, ecco che busso alla porta del Tuo Cuore, cerco il Tuo soccorso e chiedo, per intercessione di Santa Filomena, la grazia di… (menzionare la grazia).

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

Gloriosa Santa Filomena, prega per noi!

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in Te!

O mio Gesù, che hai detto “Quello che chiederete al Padre mio nel mio nome, lo farò”, al Padre del Cielo, in Tuo nome, per intercessione di Santa Filomena, chiedo la grazia di… (menzionare la grazia).

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

Gloriosa Santa Filomena, prega per noi!

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in Te!

O mio Gesù, che hai detto “I cieli e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno”, fiducioso nell’infallibilità delle Tue sante parole chiedo per intercessione di Santa Filomena la grazia di… (menzionare la grazia).

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

Gloriosa Santa Filomena, prega per noi!

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in Te!

Preghiera finale:

O Sacro Cuore di Gesù, a cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi, poveri peccatori, e concedici le grazie che chiediamo per intercessione di Santa Filomena, rifugiandoci nel Cuore Immacolato della Vergine Maria.

Preghiera per qualsiasi grazia

Vergine fedele e illustre Martire, Santa Filomena, mi rallegro della vostra gloria ed esulto di allegrezza nel vedere quanto voi glorificate Dio, principalmente coi miracoli

a pro dei poverelli e delle anime semplici.

Prego la divina Maestà che si degnasse far conoscere sempre più il vostro nome, manifestare la vostra potenza e moltiplicare i vostri servitori.

O buona e cara Santa Filomena, eccomi ai vostri piedi; pieno di miserie, ma pieno ancora di fiducia, io mi rivolgo alla vostra carità: beneditemi, assistetemi, in ogni bisogno, e non mi abbandonate mai, mai.

Deh! Grande e amabile Santa, proteggetemi contro i nemici della salvezza e pregate sempre per me il Signore Gesù affinché mi conceda la grazia di servirlo in questo mondo e poi possederlo nell’eternità.

Amen.

Pater, Ave e Gloria.

Immagine dal profilo instagram di st.philomena_devotion

Novena di abbandono

GIORNO 1 Gesù alle anime: – Perché vi confondete agitandovi? Lasciate a me la cura delle vostre cose e tutto si calmerà. Vi dico in verità che ogni atto di vero, cieco, completo abbandono in me, produce l’effetto che desiderate e risolve le situazioni spinose.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 2 Abbandonarsi a me non significa arrovellarsi, sconvolgersi e disperarsi, volgendo poi a me una preghiera agitata perché io segua voi, e cambiare così l’agitazione in preghiera. Abbandonarsi significa chiudere placidamente gli occhi dell’anima, stornare il pensiero dalla tribolazione, e rimettersi a me perché io solo operi, dicendo: pensaci tu.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 3 E’ contro l’abbandono, essenzialmente contro, la preoccupazione, l’agitazione e il voler pensare alle conseguenze di un fatto. E come la confusione che portano i fanciulli che pretendono che la mamma pensi alle loro necessità, e vogliono pensarci essi, intralciando con le loro idee e le loro fisime infantili il suo lavoro.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 4 Chiudete gli occhi e lasciatevi portare dalla corrente della mia grazia, chiudete gli occhi e non pensate al momento presente, stornando il pensiero dal futuro come da una tentazione, riposate in me credendo alla mia bontà, e vi giuro per il mio amore che, dicendomi con queste disposizioni: pensaci tu, io ci penso in pieno, vi consolo, vi libero, vi conduco.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 5 E quando debbo portarvi in una via diversa da quella che vedete voi, io vi addestro, vi porto nelle mie braccia vi fo trovare, come bimbi addormentati nelle braccia materne, all’altra riva. Quello che vi sconvolge e vi fa male immenso è il vostro ragionamento, il vostro pensiero, il vostro assillamento, ed il volere ad ogni costo provvedere voi a ciò che vi affligge.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 6 Gesù all’anima: «Quando crederai il mondo abbandonato ai prepotenti e ai tiranni, e tutto schierato contro la Chiesa, allora sappi che il trono del mostro è minato e che si dissolve in un baleno per una pietruzza dal monte che lo percuote. Lasciami fare perché io armonizzo la libertà e le esigenze della divina gloria, e lascio il corso agli uomini cattivi per poi trarne la divina gloria. Anche nel piccolo lo vedrai, perché certi violenti spariranno dalla sera al mattino e le famiglie riacquisteranno la pace e la prosperità.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 7 Adora Dio e lascia a Lui, che tutto vede e dispone e permette, la cura del pacifico ordine del mondo. Lasciati dunque portare anche tu dalle misteriose vie della sua Provvidenza e prega… Oh la preghiera! Prega, prega, prega e sii certo di operare pregando, perché la più potente delle azioni è la preghiera.

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 8 La scala dei Cielo è la mia Volontà. La via per raggiungere la mia Volontà è l’abbandono e la fiducia nelle piccole cose; la via della fiducia è il pensare poco a quello che è successo e a quello che può succedere. A che scopo pensare al passato che non è più? A che scopo pensare al futuro che non dipende da voi?

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

GIORNO 9 Riposate in me compiendo fedelmente ogni proprio dovere, facendo tutto quello che dipende da voi nel momento nel quale dovete operare: ecco il segreto della pace interna e quindi del fervore dell’anima. Non vi è fervore senza calma e non vi è calma senza pieno abbandono in me…

Poi pregare 10 volte “Gesù pensaci Tu. Signore, sia benedetto il Tuo Nome e sia fatta la Tua volontà.”

Orazione alla piaga della spalla di Gesù

ORAZIONE ALLA PIAGA DELLA SPALLA DI NOSTRO SIGNORE


Dilettissimo Signore Gesù Cristo, mansuetissimo Agnello di Dio, io povero peccatore, adoro e venero la Santissima Tua Piaga che ricevesti sulla Spalla nel portare la pesantissima Croce al Calvario nella quale restarono scoperte tre sacratissime Ossa, tollerando in essa un immenso dolore:

Ti supplico, in virtù e meriti di detta Piaga ad avere di me misericordia col perdonarmi tutti i miei peccati sia mortali che veniali e ad assistermi nell’ora della morte, e di condurmi nel Tuo Regno beato.

Amen.

Tre Pater, Ave, Gloria

PREGHIERA RIPARATRICE


Eterno padre, per le mani di Maria Addolorata, ti offro il S. Cuore di Gesù con tutto il suo amore, con tutte le sue sofferenze e con tutti i suoi meriti:

– per espiare tutti i peccati che ho commesso quest’oggi e durante tutta la mia vita. Gloria al padre.

-per purificare il bene che ho mal fatto quest’oggi e durante tutta la mia vita. Gloria al padre.

-per supplire al bene che devo fare e ho trascurato di fare quest’oggi e durante tutta la mia vita. Gloria al padre.

 San Bernardo, Abate di Chiaravalle, domandò nella preghiera a Nostro Signore quale fosse stato il maggior dolore sofferto nel corpo durante la sua Passione.

Gli fu risposto: “Io ebbi una piaga sulla spalla, profonda tre dita, e tre ossa scoperte per portare la croce: questa piaga mi ha dato maggior pena e dolore di tutte le altre e dagli uomini non è conosciuta. Ma tu rivelala ai fedeli cristiani e sappi che qualunque grazia mi chiederanno in virtù di questa piaga verrà loro concessa; ed a tutti quelli che per amore di essa mi onoreranno con tre Pater, tre Ave e tre Gloria al giorno perdonerò i peccati veniali e non ricorderò più i mortali e non moriranno di morte improvvisa ed in punto di morte saranno visitati dalla Beata Vergine e conseguiranno la grazia e la misericordia”.